Bite denti

Bite, postura e gnatologia

Se ti piace l'articolo condividilo!

Bite dentiUn corpo in salute e in posizione eretta ha come obiettivo la ricerca dell’equilibrio, ottenuto con il minimo impegno muscolare e in assenza di dolore. In ognuno di noi anche una minima variazione di equilibrio si può tradurre in variazioni dell’intensità della forza e delle capacità di coordinazione, oltre a provocare l’insorgere di uno stato di tensioni muscolari che si ripercuotono negativamente sull’intero corpo, diminuendone le potenzialità atletiche globali.

Il sistema motorio dell’uomo è organizzato per contrastare due forze: quella di gravità e quella centrifuga. La postura, cioè la posizione che il corpo assume per contrastare tali forze, richiede un costante adattamento. La postura è condizionata dalla testa e dai muscoli della masticazione e del collo che sono in stretta relazione tra loro e interagiscono direttamente con la muscolatura delle spalle.

Ecco perché un’interferenza dell’occlusione dentale è in grado di compromettere la postura determinando disequilibrio muscolare e minor rendimento. La branca dell’odontoiatria che studia e cura, sotto tutti gli aspetti anatomico-funzionali, l’apparato masticatorio è la gnatologia: si occupa proprio di studiare e ripristinare il corretto equilibrio tra questi distretti risolvendo la sintomatologia che ne deriva. L’obiettivo è l’individuazione del corretto rapporto cranio-mandibolare, il suo mantenimento e il suo ripristino.

Fisiologicamente il movimento della mandibola avviene in maniera libera, isotonica, senza andare così ad affaticare le strutture ad essa annesse, nei casi di malocclusione e/o di disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare però questo movimento non è più isotonico con frequenti disturbi alla fonazione, all’udito e alla postura.

Una visita gnatologica può mettere in luce la presenza di malocclusioni, disordini dell’articolazione temporo-mandibolare o cranio-cervico-mandibolari, i test a disposizione degli gnatologi sono molteplici. Quando i denti sono in posizione di riposo fisiologico, i muscoli del core (collo, testa, torace e addome) sono rilassati, consentendo a tutti gli altri muscoli di funzionare a un livello superiore (aumentando la prestazione e diminuendone l’affaticamento).

Quando la mandibola è rilassata e scende leggermente in avanti, amplia le vie respiratorie. L’aumentato ingresso di ossigeno consente di liberare (sciogliere) i muscoli coinvolti nello sforzo fisico, compresi quelli della schiena e addome, per il reclutamento. Ecco che il bite diventa lo strumento in grado di migliorare in maniera assolutamente naturale le prestazioni degli atleti, proprio perché con l’ottimizzazione dei rapporti posturali si ottengono molteplici benefici tra i quali un minor consumo di energia e una migliore espressione della forza fisica e mentale.

Cos’è il bite?

 

Il bite è un apparecchio mobile trasparente, realizzato su misura e sotto prescrizione dell’odontoiatra, in base alle impronte dei denti di ogni paziente. È capace di contrastare i problemi di una scorretta occlusione delle arcate dentarie, dovuti ad esempio a un’errata otturazione di una carie, o a una crescita difficoltosa dei denti del giudizio, fino a patologie più serie che possono comportare uno spostamento della mandibola dalla sua posizione naturale e quindi sintomi quali mal di schiena, mal di testa e dolori cervicali. Se i denti non sono allineati, infatti, ne risente l’intera postura del corpo.

Il bite, una volta collocato nella bocca, è in grado di portare la mandibola nella posizione corretta. Permette di non digrignare o serrare i denti durante la notte, corregge la postura e può risolvere cefalee e dolori al rachide. Il bite, nei casi di bruxismo notturno, ha un triplice effetto:

  • protegge lo smalto dai traumi da sfregamento e serramento dei denti,
  • ristabilisce il corretto allineamento delle due arcate dentali
  • elimina le tensioni muscolari a livello della mandibola e del collo.

Pratico da usare, lavabile in acqua fredda con un semplice spazzolino da denti e del dentifricio, si conserva in un’apposita custodia. Si mette solitamente prima di andare a letto ma può essere usato anche in tutte le occasioni in cui avviene il digrignamento dei denti, ad esempio alla guida o mentre si fa sport, e il periodo temporale di utilizzo è variabile secondo i casi, così come il costo.

Un bite morbido induce un riequilibrio e un rilassamento dei muscoli masticatori, ed è indicato in patologie prettamente muscolo-tensive. Questo tipo di placca è definito comunemente bite-plane e il suo obiettivo principale è la deprogrammazione dei muscoli masticatori, col conseguente rilassamento muscolare. Un bite duro, invece, è indicato nell’intercettazione e nella correzione di abitudini viziate e parafunzioni, come tenere i denti serrati o mordersi le labbra. Questo tipo di bite risulta spesso utile ad alleviare i dolori e gli attacchi algici da nevralgia del trigemino.

 

I bite che ridefiniscono una nuova occlusione sono definiti ortotici. Si tratta di bite funzionali che ridefiniscono la chiusura dentale, permettendo di verificare nel tempo l’efficacia fisiologica. La valenza del bite ortotico è quindi doppia: è in grado di fornire una nuova stabilità, riequilibrio muscolare e funzionalità temporo-mandibolare, favorendo masticazione, deglutizione e riallineamento posturale e in più consente la verifica della posizione scelta ai fini di eventuali terapie definitive future.

Bite: utilizzi specifici

Il mondo dello sport ha scoperto il bite per migliorare in maniera assolutamente naturale le prestazioni degli atleti, poiché con l’ottimizzazione dei rapporti posturali si ottengono molteplici benefici, tra i quali un minor consumo di energia e una migliore espressione della forza fisica e mentale.

Nei bambini invece, anche se il bruxismo è molto frequente, non è consigliabile l’utilizzo di bite. Durante il periodo della dentizione mista il digrignamento è spesso assiduo e rumoroso, ma può essere legato all’occlusione ancora instabile o a tensioni emotive della fase di crescita. Durante l’ortodonzia, invece, il bite può correggere la crescita alterata dei mascellari.

Dopo l’ortodonzia può ancora essere utile per stabilizzare i risultati ottenuti. Per concludere Il bite può essere quindi uno strumento utilissimo per evitare l’usura, danni al parodonto e per la ricerca di un’occlusione che metta in buon rapporto il mascellare superiore con la mandibola.

Costruito con resine acriliche trasparenti o con materiali termoformati, il bite viene utilizzato per le problematiche dentali innanzitutto, ma anche per problemi posturali legati al rapporto tra cranio, colonna vertebrale e arti superiori e inferiori. È un dispositivo fondamentale per la ricerca di quegli equilibri per cui un individuo possa essere bilanciato, stabile, riposato, rilassato e quindi forte fisicamente.

L’importante è, sempre, affidarsi ad un esperto ed evitare il “fai da te”.

Se ti piace l'articolo condividilo!

Commenti 34

  1. Salve io volevo chiarezza su una cosa…a settembre 2014 un dentista mi ha detto di farmi il bite xche quando apro la bocca più del dovuto o qndo sbadiglio mi fa un click….poi ho sempre mal di testa mal du Schena e cervicale….e la notte stringo i denti…qndi mi ha fatto un bite rigido inferiore. ..io l ho usato una settimana solo di gg xche appena lo mettevo avevo forti dolori alla testa e dietro le orecchia….poi 3 gg fa mi hanno fatto quello morbido e me lo ha fatto uno che fa le apparecchiature….mi aiutate x capire qual e quello giusto x me??

    1. Post
      Author

      gentile paziente,
      esiste un bite adatto a lei, ma per decidere quale bisognerebbe sottoporsi ad una visita. esistono tanti tipi di bite o placche ed ognuno ha una funzione. di sicuro non deve essere morbido. sperando di esserle d’aiuto le porgo i miei cordiali saluti

  2. Salve io sono una ragazza di 21 anni,e da mesi ke soffro di dolori cervicali e di cefalea muscolo-tensiva e un pò di scoliosi…siccome ho la mandibola un pò deviata,lei dice che i dolori dipendono da lì e che con il byte riuscirei comunque a diminuire i dolori e a correggere la postura?? La ringrazio…

  3. Salve dottore a mio figlio di 9 anni è stato prescritto un bit e perché da un lato l’arcata superiore si appoggia a quella inferiore in modo errat e ciò gli provoca l’abbassamento della spalla corrispondente . Dato che il costo preventivato 2000 euro mi è sembrato caro sono andata alla ricerca di un altro parere e questa volta il dentista mi ha sconsigliato categoricamente la scelta del suo collega perché ancora il bambino è piccolo e cmq nel suo studio il bit e lo avrei pagato 500 euro.. ora le chiedo lei cosa ne pensa? Anticipatamente grazie per la sua cortese attenzione .attendo sua risposta . Saluti

  4. Salve e grazie per la sua celere risposta noto inoltre con piacere che sarebbe facilissimo per me poter portare da lei mio figlio dato che abito a 70 km da Catania magari chissà uno di questi giorni la chiamerò Saluti e grazie un ultima domanda possibile che il primo dentista da me contattato mi abbia chiesto 2000 euro e il secondo 500 (ma mi ha rimandato all’età di 16 anni) la forbice non è troppo larga?

  5. Salve, oggi ho fatto una pulizia dei denti e il dottore mi ha consigliato un bite perchè i miei denti inferiori hanno lo smalto come lesionato. Mi ha parlato di bruxismo. Il costo di un bite è sui 400 euro ed io per adesso non posso proprio permettermelo. Che tipo di bite potrei comprare in farmacia considerato che non ho nessun altro tipo di problema ai denti?Grazie

    1. Salve Claudia,
      i bite che si trovano in farmacia esendo morbidi spesso “incarcerano” la mandibola in una posizione scorretta e possono causare una sequela di sintomi articolari che provocano disagio, per cui mi sento di sconsigliarle tali dispositivi.

  6. Vorrei sapere se si può tenere il bite in casa in un contenitore con collutorio diluito in acqua, o se è necessario asciugarlo prima possibile.
    Il materiale di cui è fatto si deteriora se resta in immmersione?

    grazie in anticipo per la eventuale risposta,
    ric

    1. Post
      Author

      Dopo aver lavato ed asciugato per bene il bite si ripone in una scatolina. Non è necessario metterlo in acqua con nessuna sostanza. Si lava ogni sera prima di rimetterlo con il sapone dei piatti ed uno spazzolino per le unghia.

  7. Ho portato mio figlio da uno gnatologo di Catania per una malocclusione dell’ arcata superiore. Il preventivo per mettere un bite è stato di 5000 euro comprensivo di applicazioni laser ai muscoli del collo. Vorrei sapere se il preventivo è corretto.

    1. Post
      Author

      Gentile paziente
      Per quanto riguarda il preventivo mai nessuno le potrà dire se è giusto o sbagliato, se è troppo caro o troppo economico.
      Ogni preventivo si basa sulle esperienze cliniche del professionista, che è libero di chiedere quanto vuole per quella prestazione
      L’unica cosa che posso fare è invitarla presso il mio studio, per valutare la situazione di suo figlio e per trovare un percorso terapeutico adatto alle sue esigenze.
      Le auguro una buona giornata e le porgo i miei cordiali saluti

  8. Salve, oggi il mio dentista mi ha consegnato il bite, lo stampo l avevamo fatto una settimana fa, stamattina quando l ho provato mi sembrava tutto a posto, ma quando stasera l ho messo mi sono accorta che quando chiudo la bocca i denti di sotto non toccano da tutte e due le parti, è come se a destra ci fosse un dente in fondo piu lungo degli altri.
    Io ho fatto il bite per bruxismo e per problemi alla mandibola, è normale che da una parte i denti tocchino il bite e dalla altra no?
    Perchè così quando chiudo la bocca mi sembra di care piu pressione da una parte…
    Grazie mille in anticipo per la risposta 🙂

    1. Post
      Author

      gentile paziente,
      a prescindere dal motivo di fabbricazione del bite, dovrebbe toccare in equal modo in entrambi i lati.
      cordiali saluti

  9. Salve,
    Io (24 anni) ho una malocclusione di seconda classe, ho l’arcata superiore più avanti di quella inferiore, e quindi i denti di sopra costringono a restare indietro quelli di sotto(si chiama morso profondo, penso). Oltre a ciò l’arcata superiore mi sembra più bassa del previsto infatti anche senza fare un sorriso si vedono troppo le gengive di sopra (confrontando con la foto di bocca normale, l’arcata superiore è come se andasse troppo in giù). Non ho problemi di denti storti, ma non chiudo mai bene la bocca e i muscoli della bocca non sono mai rilassati quando la chiudo (infatti cerco sempre di trovare una giusta chiusura ma non succede, non è una chiusura naturale come gran parte delle persone). Il bite è consigliato? Sono le mascherine da portare 22h al giorno (Invisalign)? Grazie in anticipo.

    1. Post
      Author

      Gentile paziente, purtroppo per confermare quanto hai appena esposto devo prima visitarti. L’unica cosa che posso dirti è il fatto che le mascherine (invisalign e compagni) sono degli allineatori, cioè un dispositivo medico su misura che ti serve per un trattamento ortodontico.
      Il bite è, anche esso, un dispositivo medico fatto su misura che serve per una diagnosi/terapia a livello muscolare dell’apparato stomatologico
      Spero di essere stato chiaro e di aver risposto alle domande sottoposte
      cordiali saluti
      Dr. Andrea Cinquerrui

  10. Salve avrei un informazione vorrei chiederle: l’articolazione temporo mandibolare può causare un disallineamento della mandibola..perchè sotto all’orecchio la parte sinistra è più “dura” rispetto alla destra..che cosa c’è sotto l’orecchio la mandibola…il fatto che da una parte è più “dura” rispetto all’altra significa che cè un disallineamento della mandibola??? (Spero che mi sono spiegata bene)…siccome io sono mesi che ho sintomi vari: cefalee, vertigini,sensazione di svenimento senza svenire xfortuna, scricciolii nel girare il collo, tensione a livello cervicale e un pò di scoliosi (una spalla più alta dell’altra) la malocclusione e articolazione temporo mandibolare..potrebbero dare tutti questi sintomi??? ah il fatto della sensazione di svenire non c’entra il nervo vago vero che sta libero? Da dove proviene una forte contrattura muscolare a livello del collo/spalle riduce la quantità di sangue o di ossigeno al cervello?? Perchè ho fatti parecchie analisi: tipo analisi del sangue,rx del torace (dato che mi viene spesso la sinusite e la rinite e più crisi lievi asmatiche), elettrocardiogramma, rm all’encefalo ma tutte negative…nn so più che pensare..una malocclusione e un articolazione temporo-mandibolare può causare lievi crisi asmatiche, sinusite e rinite a volte???? Mi sembra TROPPO esagerato secondo me se la causa di tutto fossero solo i denti…Vorrei una sua risposta se è possibile..perchè non sto vivendo PIU’!!!! La ringrazio….

  11. Salve un informazione ho da chiedervi: siccome ho sia la malocclusione che problemi di disfunzioni cranio cervico mandibolari,è meglio andare da un dentista o da un gnatologo direttamente??? I dentisti normali si occupano in generale anche di gnatologia..o conviene per essere sicura andare da un gnatologo??? X quando riguarda il mio problema è probabile che lo gnatologo mi farà mettere sia un apparecchio odontoiatrico, o uno trasparente e un byte insieme??? Perchè il dentista che sono andata non mi ha parlato di mettere un byte che dice che il byte si mette non per sistemare i denti,ma di un apparecchio per allargare il palato,ma a me oltre che sistemare i denti o anche una deviazione della mandibola…magari il mio dentista non si occupa di gnatologia..conviene andare da un gnatologo x sicurezza vero? Perchè sto veramente MALISSIMO perchè ho vari sintomi: mal di testa,vertigini, sensazioni di svenimento…quest’ultime mi preoccupano di più…una disfunzione cranio cervico mandibolare può causare una comprensione di qualche nervo tipo del nervo vago??? Perchè ho paura che andando da un dentista non esperto di gnatologia risolva i problema dei denti senza risolvere il problema alla mandibola..siccome dovrei pagare in tutto putroppo 5.800 euro vorrei risolvere tutte le cose e non solo avere i denti dritti ma i sintomi ci sono ancora..Scusatemi se ho scritto tanto..volevo giusto un vostro parere..La ringrazio..

    1. Post
      Author

      Gentile paziente
      Non tutti i dentisti ne capiscono di gnatologia, è questo è un assunto. Come non è detto che sistemando una malocclusione si possano risolvere i sintomi che hai appena descritto.
      Infatti, è possibile che il tuo corpo si sia adattato così bene alla malocclusione, che riesce a compensare.
      Bisogna trovare un dentista che ti ispiri fiducia e che ti sappia consigliare al meglio.
      Spero di esserti stato d’aiuto per qualsiasi altro consiglio mi puoi contattare all’indirizzo Dott.andrea.cinquerrui@gmail.com

  12. Salve Enzo potrei sapere dove ha fatto questa visita??oggi ne ho fatta una uguale cn preventivo di 5000 euro con byte e terapie con laser ect ect come ha scritto lei

  13. Salve, è possibile da quando uso un byte rigido la mia maloclossione è peggiorata? Sono andata da un ortodomtista per il click mandibolare e lei mi ha messo un byte rigido.
    Solo che ora nelle foto noto che il mio mento è più spostato verso destra. È possibile?

    1. Post
      Author

      Gentile paziente,
      per darle una risposta esauriente la dovrei prima visitarla, però le posso dire che è possibile.
      Il bite se non impostato in modo corretto può creare una deviazione in chiusura. Inoltre, bisogna valutare se non è una abitudine viziata che ha intrapreso nel frattempo.
      Spero di averle dato la risposta che cercava, per ulteriori risposte mi contatti pure

    1. Post
      Author
  14. Salve, soffro da tantissimi anni d dolori forti alla schiena e alla cervicale che si sono tradotti nel tempo in gravi deficit funzionali (riesco a ruotare il collo in maniera molto limitata ed anche una semplice retromarcia x me è un vero dramma)… solo da poco tempo ho scoperto grazie alle info presenti su internet che la cosa potrebbe dipendere dai denti e dalla malocclusione e ho cercato d correre ai ripari… ho un grave morso profondo che il mio dentista ha deciso d trattare con l’utilizzo d un byte sull’arcata superiore che ho tenuto x circa un anno allo scopo d far estrudere i molari posteriori… ora invece sto utilizzando delle mascherine trasparenti x riallineare il tutto e portare in avanti entrambe le arcate che tendevano parecchio verso l’interno provocandomi un’enorme tensione muscolare…. a ciò va aggiunto il bruxismo d cui soffro da sempre…. Non posso ancora pronunciarmi sulla validità del trattamento essendo in corso d’opera, ma volevo sapere se è questa la procedura corretta da seguire nei casi come il mio… È il caso che aspetti d finire il lavoro o magari è meglio che m rivolga cmq ad uno gnatologo? Se sì sa consigliarmene uno bravo nelle zone d Cosenza? Grazie

    1. Post
      Author

      Gentile paziente,
      per poter rispondere alla domanda che mi ha fatto, dovrei prima visitarla. Infatti, non esiste una terapia unica per questo tipo di problema.
      Se ha fiducia nel suo dentista, sicuramente sta agendo nel modo giusto; inoltre, si vede se quella che sta svolgendo è la procedura più corretta per lei, se i dolori si stanno attenuando allora è quella giusta.
      Per il resto non conosco colleghi che si occupano anche di gnatologia nella provincia di Cosenza.
      Sperando di esserle stato d’aiuto le porgo i miei cordiali saluti

  15. Ciao .io è da anni che ho scosse specialmente a sinistra colpi e dolori facciali..dolore scapola re..cervicale ..dolori mascellarii
    Qualcuno ha il mio stesso problema ?
    A me dicono che è malocclusione
    Qualcuno ha i miei stessi problemi ?
    Come ha risolto ?grazie

    1. Post
      Author
  16. Salve dottore, mi trovo in Germania , dopo vari controlli il mio dentista mi ha preso le impronte della mia arcata dentale dandomi poi il bite notturno…la prima notte l’ho affrontata bene ma dalla seconda notte ho un mal di gola fastidiosissimo non riesco a deglutire bene come mai?
    cordiali saluti Debora S.

    1. Post
      Author
  17. Uso il bite da circa tre anni , ma a tempi alterni. Ora per esempio sono mesi che non lo metto per motivi vari, aspetto di andare tra qualche giorno dal dentista per farlo controllare. È nuovo e , provato per due tre notti, è stato doloroso toglierlo al mattino a causa di un morso all’interno sul lato destro dove ho meno tonicità della guancia. Succedeva anche con il precedente , ma senza troppo dolore. Sarei curiosa di sapere se il bite è utile per non accentuare le pieghe che sorgono ai lati della bocca quando la notte digrignamo i denti.
    GRAZIE SALUTI

    1. Post
      Author
  18. Salve, a me è stata appena consigliata una terapia ortodontica con bite funzionale per 9 mesi da uno gnatologo. Il problema è un male occlusione che mi porta il classico click della mandibola. Il costo di tutto è 3000 euro. Vi sembra un prezzo congruo? Alla fine dei 9 mesi poi dovrò fare un intervento di chirurgia maxillo facciale. Quindi la terapia con bite non dovrebbe essere risolutiva. Su questo che consigli potete darmi?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *