Corona in disilicato grigia, possibile necrosi del moncone?

0
0

Salve,
circa un anno e mezzo fa ho (per ragioni di natura estetica) messo una corona sugli incisivi laterali. A distanza di un anno e mezzo noto che la corona sinistra assume sfumature sempre meno naturali, virando sul grigio, soprattutto alla luce naturale (sotto fari e flash si nota meno), un antiestetico e monocromatico grigio che stona con il resto dei miei denti, cosa che prima non faceva. Inoltre il dente spesso emana un cattivo odore, e dopo aver passato il filo quest’ultimo puzza di rancido. Il dentista che ha realizzato le protesi dice che non ci sono infiltrazioni e che il dente è perfettamente sigillato, che il grigiore è una caratteristica del disilicato. Non soddisfatta, mi reco da un altro dentista che dice che probabilmente il dente è in necrosi, e da qui deriva il grigiore e la puzza. Aggiungo che i monconi non sono stati devitalizzati o preparati, semplicemente limati e cementati. Il dentista che ha eseguito il lavoro è stato frettoloso? perché una corona in disilicato appare così brutta e puzzolente dopo appena un anno? Avrebbe dovuto devitalizzare o sbiancare il moncone? Sono molto confusa, attendo con ansia qualche riscontro… cordialmente 🙂

  • Devi effettuare il prima di commentare
1
0

Buonasera, dal suo racconto molto probabilmente il moncone é andato in necrosi quindi nel tempo il colore é virato verso il grigio; il disilicato é una ceramica molto traslucente e quindi non riesce a coprire il colore del moncone sottostante.
I casi di necrosi si verificano quando si asporta molta sostanza dentale nella preparazione del moncone e quindi per evitare ciò si esegue una devitalizzazione preventiva dell’elemento.
Per quanto riguarda il cattivo odore emanato, le cause possono essere diverse:
– la capsula non chiude perfettamente sul moncone
– presenza di un sovracontorno sulla corona (un profilo di emergenza non corretto ) che causa il ristagno di residui alimentari con conseguente accumulo di placca
– bordo di chiusura della capsula troppo all’interno del solco gengivale creando condizioni di difficile pulizia

Spero di essere stato di aiuto.
Cordiali saluti

Dr Fabio Calzonetti

  • Devi effettuare il prima di commentare
Mostra 1 risultato
La tua risposta

Esegui il login prima.