intarsio che fa male

0
0

MIA STORIA
Salve è da Novembre che vado avanti con dolori all’intarsio, solo quando mastico. è un operazione che mi è costata abbastanza(più di 400 euro) e per questo pensavo fosse vantaggiosa rispetto alle semplici otturazioni. La dott.ssa ha detto che si sarebbe cavato molto meno che una semplice otturazione. L’aspetto economico si sta dimostrando rilevante perché ora abito in un altra regione rispetto al mio dentista e mi serve una soluzione su misura per chiudere la faccenda. Dopo che mi ha montato l’intarsio in un molare ho avuto male a masticare. la dentista ogni volta che andava me lo limava ed è arrivata a limarlo così tanto che mi ha dovuto fare un otturazione sull’intarsio stesso. (prima cosa che mi infastidisce perché mi ha proposto l’intriso per non dover avere otturazione che si staccano facilmente). Lei dice che devo prendere degli anti infiammatori, mi aveva dato dei fiori in gocce prima e ora prenderò anti infiammatori, ma non credo sia colpa di nervo infiammato perché non soffro il caldo e il freddo.

DOMANDA
Io credo sia che è stato montato male, forse è passata aria o saliva. secondo voi perché lei non vaglia mai questa ipotesi? forse è svantaggiosa economicamente per lei? Ma lei potrebbe, senza romperlo e doverlo ricomprare staccare e riattaccare l’intarsio?

Vi informo che il dente mi fa male quando premo non quando lascio (test che ho fatto da sola e ho letto su un libro che poteva essere una frattura verticale).
Vi informo che caldo e freddo li sento quindi non è morto il dente(test che ho fatto da sola con pezzetti di ghiaccio).

ALTRA DOMANDA: voi al mio posto se il dente la bocca e il portafoglio fosse il vostro cosa fareste? (insisto sul portafoglio perché sono disoccupata da questo anno e non posso permettermi errori e prove a caso. avevo fatto questa cosa come investimento a lungo termine per la salute della mia bocca e mai avrei pensato in una cosa del genere, spero ancora si possa rimediare e rimanere, quella dell’intarsio, una scelta giusta nel lungo termine. come mi consigliate di muovermi?).

  • Devi effettuare il prima di commentare
1
0

L’intarsio è un trattamento che si è dimostrato essere molto efficace con sopravvivenza anche superiori ai 12 anni. Sicuramente il dolore è di tipo pilpare (nervo) anche se non sente fastidio al freddo: o qualcosa ha inficiato il sigillo ermetico adesivo dell’intarsio andando a stimolare meccanicamente i prolungamenti citoplasmatici delle cellule pulpari, oppure la carie o la precedente otturazione erano talmente profonde che, con la preparazione, si è andati a stimolare “negativamente” la polpa. In ogni caso con una devitalizzazione il problema si risolve, un piccolo foro al centro dell’intarsio x effettuare la devitalizzazione e poi l’otturazione…Purtroppo l’intarsio una volta adeso diventa impossibile da rimuovere senza “rovinarlo”.

  • Devi effettuare il prima di commentare
0
0

L’intarsio è un trattamento che si è dimostrato essere molto efficace con sopravvivenza anche superiori ai 12 anni. Sicuramente il dolore è di tipo pilpare (nervo) anche se non sente fastidio al freddo: o qualcosa ha inficiato il sigillo ermetico adesivo dell’intarsio andando a stimolare meccanicamente i prolungamenti citoplasmatici delle cellule pulpari, oppure la carie o la precedente otturazione erano talmente profonde che, con la preparazione, si è andati a stimolare “negativamente” la polpa. In ogni caso con una devitalizzazione il problema si risolve, un piccolo foro al centro dell’intarsio x effettuare la devitalizzazione e poi l’otturazione…Purtroppo l’intarsio una volta adeso diventa impossibile da rimuovere senza “rovinarlo”.

  • Devi effettuare il prima di commentare
0
0

L’intarsio è un trattamento che si è dimostrato essere molto efficace con sopravvivenza anche superiori ai 12 anni. sicuramente il dolore è di tipo pilpare (nervo) anche se non sente fastidio al freddo, o qualcosa ha inficiato il sigillo ermetico adesivo dell’intarsio andando a stimolare meccanicamente i prolungamenti citoplasmatici delle cellule pulpari oppure, come lalacarie era talmente profonda che con la preparazione si è andati a stimolare “negativamente” la polpa. In ogni caso con una devitalizzazione il problema si risolve…purtroppo l’intarsio una volta adesso diventa impossibile da rimuovere senza “rovinarlo”

  • Devi effettuare il prima di commentare
Mostra 3 risultati
La tua risposta

Esegui il login prima.