sensibilità dentale

1
0

Buonasera
sono 5 /6 mesi che soffro di sensibilità dentale che va via via aumentando.
Da aprile mi sto recando da un dentista che in primo luogo mi ha curato una carie e poi penso ha ricoperto di smalto le zone, i colletti che erano scoperti.
la situazione non cambia soprattutto iniziando ad usare un dentifricio per questo problema anzi sembra essere peggiorata.
Dopo un mesetto dall’otturazione mi ha iniziato a dar fastidio anche il molare su cui era stata praticata l’otturazione. Il dentista dopo interventi paliativi come sopra….Mi ha proposto visto che il dente aveva anche una otturazione precedente a quella praticata 2 mesi fa, di incapsularlo ma senza devitalizzarlo perché sano.
Oltre al costo in se mi sembra esagerato ma forse parlo da profano, soprattutto perché come dice il dentista il dente è sano e soprattutto perché fino a un mese dopo l’otturazione non avvertito nulla.
E’ possibile che l’otturazione non sia stata fatta bene.? Sarebbe necessaria una ortopanoramica che il dentista non mi ha proposto di fare? Potrebbe essere legato ad altro? Molari del giudizio …..malocclusione dentale….problemi di schiena o posturali? Inoltre questi dolori li avverto molto la sera dopo aver lavato i denti ed essere messa a letto….dopo che ho usato il sensodyne dentifrigio e il colluttorio della elmex. Potrebbe essere aggressivi e loro la causa?
Normalmente usavo il dentifrigio AZ.
Grazie mille

  • mria rosaria ha chiesto 2 anni fa
  • ultima modifica 2 anni fa
  • Devi effettuare il prima di commentare
1
1

Buonasera, purtroppo l’ipersensibilità dentale può spesso restare invariata dopo la ricostruzione dei colletti dentali abrasi o erosi, in alcuni casi può addirittura accentuarsi. L’uso di dentifrici desensibilizzanti non sempre riesce a dare risultati soddisfacenti da parte del paziente. E’ ovvio che non vedendo queste otturazioni non sono in grado di giudicare l’operato del collega e comunque l’ortopanoramica non avrebbe in alcun modo migliorato la prognosi e neanche la diagnosi dato che le carie dei colletti non si vedono con tale radiografia. Le consiglio di sentire anche il parere di un Parodontologo (un dentista che si occupa di gengive) per valutare la necessità e la possibilità di ricoprire i colletti scoperti e sensibili.
Resto a sua disposizione qualora avesse ancora dubbi.

  • Devi effettuare il prima di commentare
Mostra 1 risultato
La tua risposta

Esegui il login prima.