strana visita

0
0

Buongiorno
Sono un uomo di 56 anni, sono portatore di impianti dentali misti nella totalita’ dell’arcata superiore ed ho tutti denti miei all’arcata inferiore salvo 2 molari sn.
Questa sitazione e’ cosi’ da circa 30 anni per cui nella zona dei molari inferiori sn non e rimasto altro che l’osso mandibolare.
Ora il mio dentista(che reputo persona tecnicamente molto preparato)mi propone di fare un intervento complesso di ricostruzione al fine di migliorare la masticazione ed escludere danni mandibolari; io obbietto che lo ritengo inopportuno in quanto trattasi di una situazione ormai stabilizzata ed inoltre ogni dente superiore ha il suo antagonista, fatta eccezione per il molare superiore che e’ impianto singolo, ragion per cui non crea punti di forza e contatto con gli altri ponti dell’arcata superiore.
A questo punto il mio dentista mi dice “allora ti dimostro quale e’ l’importanza di un dente”… e qui viene il motivo della mia domanda.
Mi fa togliere le scarpe, mi fa camminare per un minuto, poi mi fa battere i denti. A questo punto mi fa alzare le braccia all’altezza delle spalle con i palmi delle mani rivolti verso il basso e mi dice di oppormi al suo tentativo di abbassarmi le braccia. e mentre il braccio destro resiste il sinistro cede facilmente. A questo punto mi mette in bocca dalla parte dei molari mancanti 2 cilindretti di cotone per simulare i denti mancanti, mi fa ripetere le operazioni precedenti e con mio stupore il braccio sn non cede piu’. fa altre dimostrazione per me strane facendomi schiacciare punti sopre la nuca dicendomi che e’ il punto di inserzione del muscolo che va a C1 e provocando a suo piacimento il cedere del braccio sn.
Siccome sono un professionista della sanita’ e lavoro in ambito neurofisiologico di un grosso ospedale ho chiesto ad alcuni Neurofisiologi e fisioterapisti come questo sia stato possibile, ma non hanno saputo darmi
una risposta per il semplice motivo che asseriscono che non vi e’ nessun riscontro anatomico e fisiologico e funzionale a quanto mi e’ successoi…ma ha me e’ successo.
Concludo dicendo che ho anche effettuato un EMG che non ha evidenziato nessun deficit al deltoide sn ne ad altri muscoli della spalla e braccio.
Chiedo cortesemente, vista la vostra specialita’, se potete rendermi edotto su quanto mi e’ successo e se ci sono delle spiegazioni anatomo-fuzionali a tutto questo
Ringraziandovi per la risposta porgo cordiale saluti
Massimo

Città
Milano
  • Devi effettuare il prima di commentare
0
0

I test da lei effettuali sono test kinesiologici,una sorta d’interrogazione corporale.Viene scelto un muscolo di riferimento da testare che generalmente cede laddove c’è un problema e rinforza quando il problema viene escluso.Per approfondimenti cerchi su internet.Il principio (ed il consiglio del tutto personale) è che il corpo ha in se la capacità di trovare compensi.Finquando questi compensi non sconfinano in situazioni sintomatologicamente rilevanti si può evitare d’intervenire.

  • Devi effettuare il prima di commentare
0
0

I test da lei effettuali sono test kinesiologici,una sorta d’interrogazione corporale.Viene scelto un muscolo di riferimento da testare che generalmente cede laddove c’è un problema e rinforza quando il problema viene escluso.Per approfondimenti cerchi su internet.Il principio (ed il consiglio del tutto personale) è che il corpo ha in se la capacità di trovare compensi.Finquando questi compensi non sconfinano in situazioni sintomatologicamente rilevanti si può evitare d’intervenire.

  • massimo dantoni
    Gent. Dott. Trubiani La ringrazio per la cortese risposta, seguiro’ il suo consiglio, anche perche’ la penso allo stesso modo. Quello che mi lascia perplesso e’ che sono stato sottoposto ad una visita di Kinesiologia applicata, in pratica una valutazione afferente al campo della medicina olistica quindi non suffragata da evidenze scientifiche e non riconosciuta dal mondo accademico,senza esserne stato preventivamente informato dal mio dentista, allo scopo di ??? Penso che ognuno possa fare le scelte che vuole nella sua professione, ma debba anche tenere sempre ben presente la deontologia professionale, cosa che sono sicuro ( da come si e’ espresso)Lei tiene sempre in considerazione. La rigrazio di nuovo per la sua disponibilita’ e Le porgo cordiali saluti Massimo
  • Devi effettuare il prima di commentare
Mostra 2 risultati
La tua risposta

Esegui il login prima.