toronto bridge

Protesi toronto bridge

Se ti piace l'articolo condividilo!

Che cos’è la protesi Toronto bridge?

Gli impianti dentali Toronto rappresentano una soluzione per tutti i pazienti che hanno necessità di sostituire l’intera arcata dentale superiore o inferiore. La protesi fissa Toronto bridge è composta da 12 denti in ceramica.

I denti artificiali del Torontobridge sono sostenuti da massimo 7 impianti fissi distribuiti lungo la mandibola e suddivisi in tre sezioni in modo da dare maggiore stabilità all’impianto Toronto. Le corone sono individuali anche se hanno dei punti di contatto, per permettere la corretta pulizia interdentale.

La definizione della protesi suddetta viene dal nome della città in cui è stata presentata dal prof. Zarb ad un convegno per odontoiatri nel 1982. Sviluppata poi con gli anni è giunta ad essere oggi una delle più apprezzate metodologie di risoluzione per i pazienti edentuli.

Il paziente, che sceglie su consiglio del proprio medico dentista un impianto dentale Toronto bridge, ottiene il miglioramento del suo prognatismo mandibolare attraverso una estrusione funzionale della mandibola e guadagnando, in questo modo, un aspetto estetico più gradevole e proporzionato.

La protesi fissa Toronto bridge, inoltre, consente una perfetta pulizia dentale mantenendo il cavo orale e le gengive in perfetta salute. Le opinioni dei pazienti che hanno optato per la protesi dentaria fissa Toronto bridge sono positive e soddisfacenti.

Il Toronto bridge è in poche parole è una protesi fissa che viene applicata e assicurata agli abutment (la parte protesica staccata ed emergente dalla gengiva), tramite avvitamento. I pilastri sono impianti che servono a mantenere l’intera protesi Toronto bridge.

Questa è la caratteristica del Toronto bridge, il fatto che non siano necessari tanti impianti dentali quanti sono i denti che mancano.
questo riduce i tempi di applicazione ed offre innumerevoli vantaggi per quanto riguarda i materiali, i costi e la possibilità di applicare la protesi anche ai pazienti a cui non è possibile per vari motivi, applicare troppi impianti fissi.

Breve storia sulla Toronto bridge

L’origine del termine Toronto bridge o protesi dentale Toronto, nasce da un’estrapolazione delle procedure cliniche e di laboratorio del professor George Zarb che fino a poco tempo fa era professore e capo del settore Protesi dentarie presso la facoltà di odontoiatria dell’Università di Toronto. In realtà, fu il professor Branemark a ideare questo sistema innovativo per risolvere il problema dei pazienti edentuli ma quando provò a diffondere l’idea di protesi fissa Toronto bridge non fu preso in considerazione.

Fu poi il professor Zarb a presentare, nei primi anni ’80, le ricerche riguardo al nuovo tipo di impianto dentale ad un convegno di odontoiatria italiano. Acclamato dai colleghi che furono entusiasti esprimendo opinioni positive, il Torontobridge diventò, così, famoso nell’ambiente dentistico.

Di conseguenza all’avvenimento, la metodologia utilizzata per la progettazione del quadro di riferimento per le protesi fisse ad arco tutto sesto, è stato indicato come il Ponte di Toronto o Toronto bridge, a causa del lavoro di ricerca dipartimentale presso l’Università di Toronto.

Questo termine, Protesi dentale Toronto, viene spesso utilizzato in modo generalizzato per descrivere gli impianti dentali che riguardano l’intera arcata dentaria superiore o inferiore sarebbe quindi più adeguato definire il Toronto bridge come copertura dentaria ibrida.

Quando si può applicare questa nuova tecnica di implantologia dentale? Chi sono i candidati?

Per poter applicare ad un paziente le nuove tecniche di implantologia dentale è necessario che ci siano le condizioni adatte a permettere un intervento di questo tipo.
Il medico dentista dopo un accurata visita e gli esami diagnostici e radiografici necessari, sarà in grado di decidere e consigliare l’impianto più adatto.

In genere la protesi Toronto bridge è adeguata alla maggioranza dei pazienti in quanto limita l’intervento avvalendosi degli impianti di sostegno che fungono da pilastri. Una delle cose indispensabili a permettere l’impianto di una protesi Toronto bridge inferiore o superiore è un buono stato di salute.
Generalmente circa il 97% dei pazienti gode di una discreta salute perciò questo non è un ostacolo per l’inserimento di una protesi fissa Toronto bridge. In ogni caso anche in caso di particolari patologie è sufficiente comunicarle immediatamente al proprio dentista che valuterà la possibilità di impiantare un Torontobridge o cambiare strategia di cura.
Le malattie che vanno sempre riferite al medico prima di decidere se utilizzare un impianto dentale con protesi fissa Toronto avvitata su impianti di sostegno sono:

  • Diabete
  • Malattie cardiovascolari
  • Osteoporosi con relativa assunzione dei farmaci predisposti alla cura di tale malattia
  • Tumore e relative, chemio e radio terapie

Un altro punto essenziale per l’applicazione di unaprotesi Toronto a carico immediato è la buona condizione dell’apparato osteogengivale. Sia che si utilizzino impianti già presenti sia che si debbano applicarne dei nuovi, è importante che l’osso sia sano perché deve mantenere salda la protesi fissa Toronto.

In caso l’osso non sia sufficientemente forte e sano, si può risolvere il problema grazie alle tecniche di rigenerazione del tessuto osseo ove sia possibile. In alternativa si opta per un’innesto osseo che assicura la formazione di una base solida e naturale per il posizionamento degli impianti che dovranno fungere da pilastri di sostegno per la protesi Toronto bridge.

I casi in cui la deficienza osseo-gengivale si rivela un ostacolo alla protesi Toronto avvitata su impianti prefissati, sono rarissimi. Solitamente accade nei pazienti che hanno subito un riassorbimento dell’osso che ha causato un forte deficit di questo tessuto. Ma anche in questo caso il problema si può risolvere sostituendo l’osso mancante con un innesto su cui applicare la protesi Toronto.

Il problema è solo legato al fatto che non si può applicare il carico immediato come nei casi di una presenza sana di tessuto osseo.

La protesi Toronto bridge all-on-four consente di ricreare un’intera arcata dentaria usufruendo del sostegno di soli 4 impianti. Il medico dentista restituirà il sorriso e il piacere di mangiare liberamente qualsiasi tipo di alimento nel giro di poche ore.

Toronto bridge è una protesi che permette il carico immediato, cioè appena usciti dall’odontoiatra sarà possibile gustare una cena in compagnia di amici e colleghi senza paura di distacchi improvvisi della protesi dentale.

Le nuove tecniche di implantologia dentale rendono la vita di chi ha subito una perdita dei propri denti naturali, serena migliorando i rapporti sociali e restituiscono la salute. Infatti la protesi Toronto permette di riavere denti forti in grado di masticare bene e, di conseguenza migliorare la digestione e l’assimilazione degli elementi nutrizionali.

I denti applicati con la Toronto bridge sono sicuri, solidi e facili da mantenere puliti. La protesi Toronto è inoltre applicata in modo che l’odontoiatra possa, in caso di necessità, toglierla per procedere ad una pulizia più accurata o in caso di disturbi comunicati dal paziente.
La tecnica Toronto all in four a carico immediato, è possibile in tutti i casi in cui sono presenti degli impianti ad avvitamento prefissati, in questo caso verrà applicata la protesi Torontobridge direttamente su questi.

Se gli impianti di sostegno o pilastri non sono già presenti basteranno poche ore in più per permetterne l’applicazione e la conseguente installazione della Toronto bridge.

I candidati ideali per l’implantologia di denti tramite il metodo Toronto sono molti grazie alla semplicità di applicazione della stessa:

  • Pazienti che hanno precedentemente installato protesi con impianti fissi
  • Pazienti i cui denti naturali sono in uno stato decadente, cioè talmente danneggiati o deboli da non poter essere curati e quindi è preferibile estrarli per prevenire ulteriori infezioni e indebolimento del tessuto osseo
  • Pazienti edentuli
  • Chiunque desideri una bocca sana e con arcata superiore ed inferiore completa e solida.
  • Chiunque desideri avere una protesi a carico immediato e in poche ore di intervento odontoiatrico

Vantaggi e svantaggi dell’implantologia con il metodo Toronto

Quando si parla di implantologia Toronto bridge non si può non parlare degli innumerevoli vantaggi che la protesi dentale Toronto ha portato con la sua ideazione fin dal 1982. Le tecniche innovative in continua evoluzione ne hanno migliorato ancora di più l’efficienza e praticità.

Prima di tutto la protesi su impianti Toronto bridge richiede un intervento chirurgico minimo o nullo in caso di osso già presente e impianti prefissati. Evitando così e i rischi dovuti ad un intervento invasivo.

Con il metodo di implantologia Toronto All on 4, gli impianti vengono fissati tra i forami mandibolari nella parte anteriore evitando ogni rischio di danneggiamento del nervo mandibolare.

L’estetica del sorriso e la struttura del viso dovuta la presenza dei denti, migliorano e sono personalizzabili. È possibile infatti, richiedere all’odontoiatra un sorriso ancora più bello di quello naturale e adatto alla conformazione della nostra bocca.

Sarà poi l’odontotecnico a ricreare secondo i parametri medici e del buon senso , una protesi Toronto bridge che ben si adatti al cavo orale a cui è destinata.

Questo metodo di implantologia Toronto con progettazione del sorriso è utile soprattutto nei casi di imperfezioni dovute ai denti naturali.
Il nuovo design che l’odontotecnico darà alla protesi dentale Toronto bridge sarà creata seguendo le corrette proporzioni di ciascun dente come in una dentatura naturale, ma priva di imperfezioni.

Inoltre la protesi gengivale donerà all’intera protesi fissa Toronto un’aspetto piacevole con attaccatura a lunetta.

Anche il colore potrà essere scelto dal paziente su consiglio del medico odontoiatra. La scelta cromatica dipende anche dal fatto che si sostituisca con una protesi Toronto bridge una sola arcata o entrambe le arcate superiore e inferiore.

Per esempio se la Toronto bridge sostituisce l’arcata inferiore, il colore dei denti Toronto dovrà essere uguale ai denti naturali dell’arcata superiore e viceversa.

La protesi Toronto bridge non si stacca mentre si parla o si mangia. Un enorme vantaggio che aumenta la propria autostima e migliora la vita sociale permettendo di essere completamente rilassati in presenza di amici e colleghi di lavoro.

L’implantologia secondo il metodo Toronto fissata agli impianti che sono cementati nel tessuto osseo all’interno della gengiva, non presenterà alcun problema di distacco o movimento inaspettato, permettendo una perfetta masticazione e non creando alcun problema di fonazione.

La protesi dentale fissa Toronto bridge ha un costo inferiore rispetto all’implantologia tradizionale. Questo grazie ai tempi ridotti di lavorazione da parte dell’odontotecnico e di impianto da parte dell’odontoiatra.

Inoltre il numero ridotto di impianti fissi a cui applicare la protesi Toronto è un altro motivo di risparmio di tempo e materiale. Il lavoro risulta meno complesso e più sopportabile da parte del paziente a cui bastano poche ore per l’applicazione della protesi Toronto.

La velocità di applicazione e il carico immediato della protesi Toronto bridge, è uno dei vantaggi più amato dai pazienti che mal sopportano le lunghe attese dovute agli impianti tradizionali. il metodo di implantologia Toronto bridge permette al paziente che soffre di edentulia, di avere in poche ore un sorriso ben saldo. Salvo condizioni di salute del paziente o del cavo orale precarie.

Le nuove tecniche di implantologia Toronto non sono invasive o quando necessario, lo sono in parte minima. Questo è un grande vantaggio in quanto diminuisce i rischi dovuti ad un intervento chirurgico dentale e limita il dolore del paziente che, con l’aiuto delle moderne tecniche anestetizzanti, non dovranno temere più le cure dentistiche. inoltre si riducono notevolmente le sedute necessarie all’impianto della Protesi Toronto.

Gli svantaggi sono minimi ma importanti da valutare:
Nei primi momenti dell’applicazione della protesi Toronto bridge si rileva una difficoltà oggettiva nella pulizia della protesi dentale che si risolverà con il tempo e con una periodica pulizia dal proprio odontoiatra come accade d’altra parte con i denti naturali recandosi periodicamente dal proprio igienista dentale.

Costi della protesi Toronto bridge

Il costo di una protesi Toronto bridge è difficile da definire.

Si possono trovare diverse offerte che vanno dai 3000 euro agli 8000 euro. Questo dipende dalla politica della clinica dentistica a cui ci si rivolge ma soprattutto dal materiale che viene utilizzato
Bisogna inoltre fare attenzione a leggere richiedere un preventivo dettagliato con le descrizione di tutti i prezzi,punto per punto, per l’impianto di una protesi Toronto bridge. Molte volte si assiste ad un prezzo sommario in cui non vengono incluse alcune pratiche necessarie o dettagli che fanno lievitare il costo della protesi dentale Toronto senza che il paziente se ne renda conto.

In generale, per i motivi già descritti all’inizio il costo della protesi Toronto bridge è inferiore ad un impianto tradizionale a meno che non si richiedano materiali particolari e lavorazioni estetiche del sorriso Toronto bridge ad alta definizione.

In quel caso i prezzi della protesi subirà un aumento in base alle richieste del paziente che desidera una protesi Toronto bridge personalizzata.

Se ti piace l'articolo condividilo!

Comments 1

  1. Buongiorno, mercoledi 24 p.v., farò l’intervento di 6 impianti , ho paura e farò l’anestesia in vena “vigile”. Spero tanto di superare bene . Ho fatto tutti gli esami compreso l’ECG….Ho letto il Vs. articolo grazie mi rincuora un poco. Speriamo bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.